laurea

laurea
xx

mercoledì 25 marzo 2015

24 ore...

E' accaduto per ogni esame per cui non c'erano motivi che non accadesse con la tesi, quindi anche oggi sento fortissima l'esigenza che la giornata di domani passi molto velocemente e, ancora di più, sogno di ritrovarmi agli ultimi giorni della prossima settimana quando avrò le prime vere ferie da anni, quelle in cui non devo andare all'universitàl, non devo scrivere tesi, non devo aprire libri. Quelle in cui non ci sarà neanche il minimo spazio dedicato allo studio.

Oggi non sono serena e mi pare il minimo. Ho scoperto all'ultimo momento di avere a disposizione 7 giorni di ferie per prepararmi alla tesi, io ne ho presi 3 (di cui uno è il giorno della discussione) che, effettivamente, mi sono serviti per rispolverare l'argomento. Ho riletto la tesi e ho impostato il discorso che dirò domani, l'ho provato diverse volte e spero di ricordarmi almeno i punti essenziali in modo da non impantanarmi.
Sono questi:
perché ho scritto una tesi sui musei d'impresa
definizione di museo d'impresa
testi di riferimento
descrizione della tesi:
- origine dei musei d'impresa
- sviluppo (con riferimento ai musei che ho visto)
- prospettive (con riferimento al museo sul quale ho scritto l'approfondimento).

Ho paure di ogni tipo e davvero ogni ora sta salendo la tensione.

Comunque, ormai è quasi finita.

La mia bimba sarà vestita di giallo e io di blu. Spero che non sia troppo stanca (le farò fare una levataccia...) e che stia buona mentre gli studenti discutono la tesi.

In questo momento non ho voglia di festeggiare, mi sarebbe piaciuto andare a mangiare una pizza con gli amici ma come premio per tutta questa fatica riesco solo a pensare alle vacanze pasquali.

Vorrei scrivere tanti pensieri che mi passano per la testa ma l'unico che riesco ad esporre è che ci sono tutte le prerogative perché vada bene perché se è vero l'augurio (poco fine ma molto frequente) che si fa agli studenti: TANTA MERDA! allora a me deve andare benissimo visto che questa settimana si è rotta la fognatura di casa... e lascio solo immaginare...

3 commenti:

  1. Ah che bello che hai scritto questo post così ho l'occasione di dirti una cosa che mi preme molto dirti prima di domani:
    "Vai e fagli vedere chi sei!"
    Sarai grande come sempre e più di sempre perché questo è l'atto finale e ci sarà anche tua figlia (bimba fortunatissima ad avere una mamma come te) e la tensione di oggi è normale ma domani goditi ogni momento e spero vivamente che ci sia il sole perché quando ripenserai alla giornata di domani sarebbe bello ricordarla come piena di luce, la luce in fondo al tunnel di anni di sacrifici.
    Sei grande Plo (non mi stancherò mai di ripeterlo) e lo dico con cognizione, credimi.
    E sei anche una bella donna (per tornare al post precedente) e tu sai che non lo dico ad intuito.
    Li stenderai tutti e ti sentirai orgogliosa di te, una volta in più.
    Poi goditi le tue ferie e sii felice, te lo meriti.
    Cercherò di mandarti energie positive.
    Un bacione.

    RispondiElimina
  2. Tanta, tanta, tantissima merda tesoro!! Ti penserò intensamente!

    RispondiElimina
  3. E merda sia!! Tanti auguri ;-)

    RispondiElimina