laurea

laurea
xx

martedì 1 marzo 2011

Interminabile attesa...

Ci sono giorni in cui l'attesa adottiva è veramente dura, oggi è uno di questi.
Mi sembra che i giorni non passino mai e proprio oggi che è il 1° marzo mi sembra che questi primi due mesi dell'anno siano stati eterni.
Invece non è vero, sono volati fra mille impegni, fra stress, momenti di gioia, momenti di tensione, tanto lavoro, i primi passi per la preparazione del nuovo esame e tanti momenti con gli amici.
 
Come avevamo deciso, da inizio anno abbiamo riiniziato a frequentare amici con i quali avevamo in qualche modo rimandato gli incontri. Sono settimane che siamo molto impegnati con cene e momenti in compagnia e questo aiuta molto a svagarci.
A tutti questi "amici" non interessa molto della nostra adozione, diciamo che o sono troppo presi da loro stessi per non accorgersi di chi gli sta intorno, oppure non gliene importa niente di un figlio, oppure non gliene frega niente di questo argomento in generale... e quindi possiamo veramente pensare ad altro.
 
Eppure certi pensieri vengono lo stesso.
Sabato eravamo al supermercato, era pieno zeppo di bambini con i loro genitori.
Improvvisamente mi sono chiesta perché questa società, in cui sono perfettamente integrata, non abbia un bimbo per noi... oppure perché debba farci faticare così tanto per ottenerlo...
E' tutto normale, se una persona un figlio non può farselo nessuno è tenuto a dargliene uno.
Questa è una legge più che corretta.
Ma è difficile da digerire, molto difficile.
 
Perché alla fine io mi sento un po' tagliata fuori da un tran tran che potrebbe appartenermi.
Io non sono fatta come le persone che non desiderano un figlio.
 
Io ho il forte desiderio di occuparmi di un bambino, c'è poco da fare.
E questo non significa che io non sia soddisfatta della mia vita, significa anzi che dentro alla mia vita io ci sono immersa completamente, che ci sto bene, che la amo talmente tanto che vorrei condividere i piccoli-grandi eventi con un bambino al quale sento che potrei trasmettere lo stesso interesse per la vita.
E inoltre, io vorrei che questa fase della mia vita fosse sottolineata da un figlio perché ora è il momento di vivere questa esperienza, e poi, fra qualche anno, tornare con mio marito a vivere con tutto il tempo disponibile per noi (anche se poi... un figlio è per sempre...) ma con questa grande esperienza e consapevolezza nel cuore e nell'anima. L'esperienza di essere madre.
 
Vorrei chiudere il mondo fuori e starmene immobile ad attendere che passino i mesi e gli anni, e invece devo continuare a vivere una vita fuori posto.
 
Mi sto immergendo nel nuovo esame di arte moderna. Il programma è davvero molto vasto per cui potrò sostenerlo solo a giugno, inoltre, con questa professoressa vorrei poi dare la tesi che dovrebbe in qualche modo essere incentrata sul barocco per cui devo assolutamente fare bella impressione.
Devo studiare veramente tanto, ormai ho iniziato seriamente e credo che mi ci immergerò completamente.
Poi penso che continueremo ad uscire con "amici", a stare fuori casa, a vivere intensamente, a lavorare molto perché tanto qui si lavora sempre tanto, troppo.
 
E poi spero che il tempo passi. Che passino gli anni perché si tratta di anni.
 
Rimpiango il giorno in cui ho dato il mandato all'ente che abbiamo scelto. Un giorno tutto avrà un senso e solo questa attesa mi porterà a mio figlio, quello, esattamente quello che doveva essere.
Ma forse potevo raggiungerlo meglio e prima con un altro ente.

4 commenti:

  1. Vorrei farti una domanda, già da un po di tempo.. Ti scrivo un mail!

    RispondiElimina
  2. ti ho risposto!

    RispondiElimina
  3. cara Plotina dalle tue parole si capisce molto chiaramente quanto in te ci sia il desiderio di un figlio........ quanto tuo figlio viva già in te!!!!!! Io non credo che tu tuo figlio con un altro ente lo avresti raggiunto meglio , ne tantomeno prima....... OGNI PASSO che facciamo anche quelli più difficili sono QUELLI che ci portano a lui. Non può essere diversamente!!!!! Ora, dopo più di sei anni di attesa in cui ho passato credo tutte le fasi down and up almeno tremila volte, HO DECISO CHE NON ASPETTO PIU'!!!!!!! MI STO PREPARANDO E SONO SICURA CHE QUANDO SARA' IL MOMENTO, QUELLO GIUSTO, SARO' PRONTA!!!!!
    Ti abbraccio forte forte Lulù

    RispondiElimina
  4. ciao cara lulù! grazie delle tue parole!
    fai bene a non aspettare più, perché ormai sei alla fine di questo lungo percorso, vedrai!
    hai fatto bene ad appendere gli stickers in camera! chissà che bella è questa cameretta!!!

    RispondiElimina