laurea

laurea
xx

martedì 12 giugno 2012

In Salento

Sono nel Salento, per lavoro.
Mi hanno mandato qui per una settimana.
 
Sto succhiando il nettare di questa terra nei limiti dei tempi a disposizione.
Alloggiamo in un agriturismo con un agrumeto immenso e con gli ulivi... gli ulivi...
Ovunque sono enormi, bellissimi, maestosi. Sono antichissimi e quando ci spostiamo in macchina sembra di viaggiare nei secoli.
E' increbile.
Ammetto che questa forza mi affascina e mi spaventa, come qualcosa che va oltre.
 
Il resto è splendido, mangiamo benissimo, siamo arrivati sabato prestissimo per farci il fine settimana di pura vacanza, sto bene con la mia collega che è anche un'amica e penso a casa dove piove da giorni, a Bella che fa dei buchi enormi in giardino e a mio marito che sta diventando matto a pulire il pavimento del giardino che diventa un mare di fango...
Penso all'auto di mio marito che si è fermata, a lui che arriva tardi dal lavoro, al mio micio e all'altro mio cagnolino che è un soldo di cacio ed è così affettuoso...
 
Li penso da qui dove se guardo fuori dalla finestra vedo i tetti piatti delle case che sembra di stare in un paese africano.
 
Qui è tutto lontano, mio figlio o mia figlia sembrano ancora più lontani, tutto è rarefatto.
 
Si aspetta come questi ulivi, oppure, si vive come questi ulivi.

3 commenti:

  1. Ciao Plotina goditi il cambiamento di ambiente (come ti invidio!), argina le preoccupazioni e se puoi fai una passeggiata tra questi ulivi secolari. E comunque buon lavoro, a presto ciao

    RispondiElimina
  2. Plotina, mi stavo iniziando a preoccupare. Torna a scrivere, mi manchi! Nel frattempo buon soggiorno, buon lavoro, e buon viaggio di rientro!

    RispondiElimina
  3. Quanto mi piacciono gli ulivi....

    RispondiElimina